Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando la navigazione del sito autorizzi l'uso dei cookie come descritto nella nostra Cookies Policy.

Stampa

Agenzia delle Entrate - Emergenza Coronavirus

 

Circolari e chiarimenti diffusi dall'Agenzia delle Entrate a partire dal mese di marzo 2020, in relazione agli interventi disposti dal Governo per fronteggiare la crisi economica causata dalla pandemia.

 

Agenzia-Entrate-Covid

(di Michele Martino, Centro Studi Aniv)

 

Per fronteggiare l’emergenza da COVID-19, il Governo ha predisposto una serie di misure sia per affrontare l'emergenza sanitaria che per arginare gli effetti della crisi economica. Ci occuperemo in questa sede di esporre le misure per il sostegno economico di imprese e famiglie, con le precisazioni ed i chiarimenti diffusi dall'Agenzia delle Entrate.

Le prime misure sono state adottate nel mese di marzo 2020, col Decreto-Legge n. 18 del 17 marzo 2020 (Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all'emergenza epidemiologica da COVID-19 - GU Serie Generale n.70 del 17-03-2020), il cosiddetto decreto "Cura Italia". L'Agenzia delle Entrate ha illustrato le misure fiscali contenute nel suddetto decreto mediante la pubblicazione del Vademecum Cura Italia, un prezioso e completo supporto redatto per sciogliere i dubbi e le incertezze di professionisti ed aziende.

Quindi il Governo, nel successivo mese di aprile, è intervenuto col Decreto-Legge n. 23 del 8 aprile 2020 (Misure urgenti in materia di accesso al credito e di adempimenti fiscali per le imprese, di poteri speciali nei settori strategici, nonché interventi in materia di salute e lavoro, di proroga di termini amministrativi e processuali. GU Serie Generale n.94 del 08-04-2020), il cosiddetto decreto "Liquidità". Per illustrarne al meglio i contenuti, l'Agenzia delle Entrate ha pubblicato il Vademecum Liquidità Imprese, composto da 11 schede predisposte per agevolare la comprensione del provvedimento adottato dal CdM, di cui ciascuna fa riferimento ad una specifica disposizione dell'atto.

Successivamente l'AdE è intervenuta con la circolare n. 9/E del 13/04/2020 contenente una serie di risposte (e specificandone l'ambito applicativo) a quesiti posti da associazioni, professionisti e contribuenti in merito a:

   - Sospensione di versamenti tributari;
   - Proroga della sospensione ritenute su redditi di lavoro autonomo e provvigioni;
   - Calcolo degli acconti irpef, dell’ires e dell’irap;
   - Rimessione in termini per i versamenti nei confronti delle pubbliche amministrazioni;
   - Termini di consegna e di trasmissione telematica della certificazione unica 2020;
   - Proroga dei certificati, in materia di appalti, emessi dall’Agenzia delle Entrate;
   - Termini agevolazioni prima casa;
   - Assistenza fiscale a distanza;
   - Semplificazione del versamento dell’imposta di bollo sulle fatture elettroniche;
   - Trattamento fiscale della cessione gratuita di farmaci ad uso compassionevole;
   - Processo tributario, notifica degli atti sanzionatori relativi al contributo unificato e attività del contenzioso degli enti impositori
   - Credito d’imposta per le spese di sanificazione e per l’acquisto di dispositivi di protezione nei luoghi di lavoro.

Alla circolare 9 è seguita la circolare n. 10/E del 16/04/2020, con la quale sono stati forniti i primi chiarimenti in materia di differimento delle udienze e sospensione dei termini processuali (Articolo 83 del Decreto-Legge 17 marzo 2020, n. 18 e articolo 36 del Decreto-Legge 8 aprile 2020, n. 23).

Quindi l'Agenzia è intervenuta con la circolare n. 11 del 6 maggio 2020, fornendo ulteriori chiarimenti ai quesiti pervenuti da associazioni di categoria e professionisti relativi all'applicazione delle disposizioni fiscali previste dai decreti legge n. 18 del 17 marzo 2020 e n. 23 dell'8 aprile 2020.

Nel mese di maggio registriamo anche il nuovo provvedimento governativo, il Decreto-Legge n. 34 del 19 maggio 2020 (c.d. Decreto Rilancio) con il quale sono state introdotte ulteriori misure in tema di salute, sostegno ai lavoratori e alle famiglie, agevolazioni alle imprese, sospensioni e proroghe degli adempimenti. E puntualmente l'Agenzia delle Entrate è intervenuta per fornire supporto e precisazioni sui contenuti del decreto, dapprima pubblicando il Vademecum Decreto Rilancio, al quale poi sono seguiti una serie di documenti esplicativi in relazione a determinati contenuti:

Nel mentre il Governo emanava il Decreto-Legge n. 104 del 14 agosto 2020 (Misure urgenti per il sostegno e il rilancio dell'economia. GU Serie Generale n.203 del 14-08-2020 - Suppl. Ordinario n. 30) in relazione al quale ne abbiamo dato notizia in questa pagina, l'Agenzia delle Entrate ha pubblicato la circolare n. 25 del 20/08/2020. Una circolare “multiquesito" che affronta numerosi temi e fornisce risposte e chiarimenti ai dubbi dei contribuenti. Questo l'elenco degli argomenti:

Per concludere, per coloro che volessero approfondire determinate tematiche, l'Agenzia delle Entrate ha predisposto alcune sezioni specifiche in materia di:

   - Superbonus 110%

   - Contributo a fondo perduto

   - Bonus vacanze

   - Crediti d'imposta locazioni a uso non abitativo

   - Crediti d'imposta per le spese di sanificazione, acquisto di dispositivi e adeguamento degli ambienti di lavoro